‘A cazzimma

 

Sì ‘o sciore a l’occhiello
na stella d’ ‘o cielo
‘o sole che brilla


sì ‘o meglio
sì ‘o primmo
sì unico.

 

Quanno tu arrive
s’arape ‘o sipario
e ‘a gente è allèra
surride, batte ‘e mane.

Po arriva nu serpe
e te dice dint’ ê recchie

accussì… accussì… accussì
e all’intrasatta
tu nun sì chiù buono
nu sierve chiù.

Mo ‘o sciore puzza
e va dint’ â munnezza.

Allora tu capisce
che nun era amicizia
ma sulo cazzimma!

 

(Baiano, 2 Maggio 2017)

   
© Carmine Montella, Baiano (Av) - Senza l'autorizzazione scritta del titolare del copyright è vietato l'uso di testi, immagini e video del sito.